Accueil > Le portail > Teatri Vaganti Spettatori Erranti

Teatri Vaganti Spettatori Erranti
dal 15 al 20 luglio 2016

Progetto di teatro e scambi culturali tra Francia e Toscana

PNG - 718.1 ko

Teatri Vaganti Spettatori Erranti
Progetto di teatro e scambi culturali tra Francia e Toscana

Tutto nasce dalla passione. Per il teatro e per la lingua italiana. L’idea è quella di mettere in connessione gruppi di persone che in due paesi d’Europa, la Francia e l’Italia, amano il teatro e lo praticano, o lo frequentano. Il gruppo Italiano degli Spettatori Erranti incontra il gruppo francese dell’atelier di teatro dell’Association Italo Calvino di Parigi, intorno ad un progetto di viaggio e di scambio. Per cinque giorni i partecipanti saranno immersi nella cultura toscana, e avranno modo di visitare Arezzo, famosa in tutto il mondo per gli affreschi di Piero della Francesca, e di sperimentare il contesto particolarmente stimolante di uno dei festival di teatro italiani più in vista del momento : « Kilowatt », che si svolge ogni anno nella splendida cornice di Sansepolcro, bellissimo esempio di rinascimento italiano, situata nella suggestiva Valtiberina.
Avranno così modo di assistere agli spettacoli di alcuni tra i più interessanti gruppi di teatro, danza e circo della scena attuale, partecipando allo stesso tempo ad un workshop diretto da Serena Rispoli, incentrato sull’opera di Italo Calvino, di cui l’anno scorso si è celebrato il trentennale della morte. Dall’incontro con gli Spettatori Erranti, nascerà per i componenti del gruppo francese la possibilità di creare delle relazioni con i corrispondenti italiani, che apriranno le loro case per accoglierli e che potranno condividere la loro esperienza di formazione del pubblico e guidarli all’interno della loro realtà.
Il progetto prevede anche una seconda parte, che avrà luogo l’anno prossimo in data da stabilire, in cui gli Spettatori Erranti saranno invitati ed ospitati a loro volta dai loro corrispondenti francesi ed avranno la possibilità di entrare in contatto con alcuni gruppi dell’ « Ecole du spectateur », circuito di cui fanno parte molti teatri francesi.

Il progetto integrale :

Word - 167 ko