Accueil > L’agenda > Les arts florissants de la Sardaigne

Lundi 12 mai 2014 à 18h30


Les arts florissants de la Sardaigne
Du 12 au 30 Mai 2014

Il festival Les arts florissants de la Sardaigne propone i suoi artisti : cinque giorni di musica, fotografia, cortometraggi di fiction e video-arte, reading e danza.

Il festival Les Arts Florissants de la Sardaigne nasce nel 2004 grazie a Irma Toudjian, pianista, compositrice e presidente dell’Associazione Culturale Suoni&Pause di Cagliari.Retour ligne automatique
L’Associazione organizza il festival a Parigi alla Maison d’Italie con l’obiettivo di offrire un momento di confronto su tematiche culturali, artistiche, economiche e politiche tra realtà italiane e francesi, creando un concreto scambio tra il mondo culturale sardo, italiano e estero.Retour ligne automatique
È uno spazio d’esposizione per le arti più nuove, si privilegiano le tendenze innovatrici e le tematiche più attuali. Ottime scelte, visto che molti degli artisti che partecipano al festival hanno poi importanti riconoscimenti in Italia e all’estero. Un’occasione per il pubblico di Parigi di conoscere le tendenze artistiche più originali che vengono dall’isola.Retour ligne automatique
Fedele alla sua vocazione di scambio tra culture e artisti e aperto a tutte le espressioni artistiche anche quest’anno il festival si propone vario ed interessante : il 12 maggio si apre con l’esposizione fotografica di Nadia Prete. L’artista vanta diverse esposizioni. È stata presente al Salon International de la Recherche Photographique di Royan e a Parigi al Salon de la Jeune Peinture e a L’Institut de Géographie de Paris.Retour ligne automatique
Sempre il 12 Samuel Tanca propone un concerto per Piano su musiche di Porrino, Silesu e Oppo. Tanca è vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali, ha studiato e lavorato con pianisti di fama internazionale a Milano, Roma e Parigi.Retour ligne automatique
Un reading di quattro testi sul tema “Rivelazioni del quotidiano” sarà proposto martedì 13. I testi scritti da Carla Cristofoli e Maria Luisa Massa, saranno letti dalla stessa Massa e da Sara Rainis, attrici professioniste, e accompagnati al pianoforte da Irma Toudjian.Retour ligne automatique
Il regista Giovanni Coda interviene mercoledì con il suo video-concerto ’Rosa nudo-Redux’ e sarà accompagnato dalle musiche originali di Irma Toudjian e Arnaldo Pontis. Quest’ultimo realizza produzioni tra multimedia, video e computer art, musica elettronica e rumorismo industriale. Ha fondato il progetto di musica e poesia Machina Amniotica e il duo TH26. Entrambi i progetti sono oggi gruppi musicali di riferimento nella scena musicale sarda.Retour ligne automatique
Giovanni Coda ha una vasta attività espositiva di pittura, fotografia e video-installazioni in Italia e all’estero. Nel 2013 realizza il lungometraggio “Il Rosa Nudo” e riceve il Gold Jury Prize ’Best Narrative Features’ al Social Justice Film Festival di Seattle e la selezione ufficiale al Macon Film Festival come ’Best Narrative Features’ Macon GA Usa, ancora negli USA il film riceve il premio ’Best Experimental Film’ e il ’Best Director’ Gothenburg Sweden. Oggi “Il Rosa Nudo” è ufficialmente candidato alla selezione per i David di Donatello.Retour ligne automatique
Un reading originale è di scena giovedì : Navigare i confini. Il progetto di Fabrizio Casti, Alessandra Seggi e Ornella D’Agostino racconta, con musiche, video e danza, il romanzo di Patricia Bourcillier Sardegnamadre. L’île et l’autre. La scrittrice francese vive tra la Sardegna e Parigi e narra il suo viaggio tra l’isola e l’altrove.Retour ligne automatique
Ancora cinema venerdì con due cortometraggi premiati al concorso 2013 “Il cinema racconta il lavoro”. Accattivanti e divertenti i titoli : “Tu ridi” di Chiara Sulis e “Culurzones” di Francesco Giusiani.Retour ligne automatique
A chiusura del festival l’esilarante “Lia : music non stop” : film di Tore Manca, dedicato a Lia Origoni, cantante soprano, nota in Italia e Europa, che oggi ha 94 anni. Nel film Lia interpreta se stessa alle prese con una vita sempre più tecnologica, frenetica e meccanica. Accompagnano il video la danzatrice Daniela Tamponi, le musiche di Pontis, partecipano Irma Toudjian e Alex Ledda alla boîte à rythmes.Retour ligne automatique
Un programma così vario e interessante conferma che la Sardegna ha molto da offrire e svelare e che il suo fascino è ancora tutto da scoprire.